Il Movimento per la Vita Italiano scomunica chi aderisce a Verità e Vita

Comunicato Stampa N. 91

L’associazione guidata da Carlo Casini dà segni di nervosismo e di intolleranza. Verità e Vita rilancia: “Aderite alla nostra associazione e ditelo al presidente del MPV”.

Da alcune settimane si susseguono, sulla stampa italiana e su internet, prese di posizioni che hanno come bersaglio la nostra associazione.

Verità e Vita ha deciso di assistere in silenzio  a queste iniziative, talvolta davvero squallide, per una ragione molto semplice: abbiamo  percepito la stanchezza di molti di fronte a una discussione così imbarazzante . Non poche persone semplici – che si battono disinteressatamente per la vita e contro l’aborto legale, l’eutanasia legale, la fecondazione artificiale legale; e che conducono questa battaglia nel Movimento per la Vita , in Verità e Vita o in entrambe le associazioni –  sono sconcertate e si chiedono: che cosa sta accadendo nel Movimento per la Vita ? Che cosa si agita intorno a questa storica associazione? Che cosa giustifica tanto astio?

Restiamo convinti della necessità di non rispondere a tutte le provocazioni, e di non alimentare un conflitto sterile fra le parti. Tuttavia, anche spinti dalle richieste che in tal senso ci provengono da moltissime persone,  riteniamo necessario fare alcune precisazionied esprimere alcuni giudizi , secondo verità e per dissipare ogni equivoco.

Verità e Vita segnala innanzitutto che alcuni organi di informazione cattolici censurano totalmente la nostra voce, ignorano la nostra esistenza,  mentre rilanciano con grande risalto le dichiarazioni unilaterali del MpV. Si tratta di una forma di censura, che qualifica moralmente coloro che se ne rendono protagonisti.

Verità e Vita inoltre constata che, nonostante i gesti di buona volontà da parte del nostro Comitato, il Movimento per la Vita manifesta segni di nervosismo e di intolleranza , il che nuoce davvero molto alla comune causa della difesa di ogni vita innocente.

In questo quadro, una delibera del Consiglio Direttivo del MpV (http://www.comitatoveritaevita.it/repository/Delibera-VeritaeVita-Spedita-a-Movimenti-Centri.pdf ) ha deciso che una persona non può aderire contemporaneamente a Verità e Vita e al Movimento per la Vita Italiano.

Il Comitato Verità e Vita non intende in alcun modo usare l’arma della reciprocità: non esiste dal nostro punto di vista alcuna incompatibilità fra adesione al Movimento per la Vita e a Verità e Vita.  Conosciamo e stimiamo centinaia di volontari e di volontarie del Movimento per la Vita Italiano, e siamo ben contenti quando qualcuno di loro desidera avvicinarsi anche alla nostra associazione, ed eventualmente aderirvi. Ad uno schiaffo, rispondiamo con una carezza e un sorriso.

Speriamo, anzi, che proprio in questa fase singole persone o interi MpV e Cav locali vogliano aderire anche a Verità e Vita , facendo conoscere la loro decisione al presidente del MpV.

Verità e Vita assicura altresì che proseguirà con rinnovato slancio la propria azione di testimonianza della verità contro tutte le leggi gravemente ingiuste:  dalla legge 194 che introduce il diritto all’aborto, alla legge 40 che introduce il diritto al figlio in provetta.  Continueremo, nonostante i limiti di mezzi e di struttura, tipici di una realtà che si autofinanzia.  Ben diversa è la condizione del Movimento per la Vita Italiano, che evidentemente gode ogni anno di adeguate fonti di finanziamento , che non possono non condizionarne però l’azione e l’autonomia .

Il Comitato Verità e Vita

NEI PROSSIMI GIORNI DIFFONDEREMO UN NUOVO COMUNICATO STAMPA CHE APPROFONDISCE ALCUNI ASPETTI AFFRONTATI NEL C.S. N. 91

Circa l'autore