I Presidenti di Verità e Vita e del Movimento per la Vita si sono incontrati a Milano

Comunicato Stampa N. 89

Martedì 12 ottobre si è svolto a Milano l’incontro fra il Comitato Verità e Vita (V&V) e il Movimento per la Vita Italiano (MpV). Dal 2004 – anno di fondazione di Verità e Vita – si tratta del primo incontro ufficiale fra le dirigenze delle due associazioni. All’inizio di luglio il Presidente di V&V, Mario Palmaro, aveva scritto a Carlo Casini, Presidente del MpV, ritenendo necessario un chiarimento urgente, dopo la diffusione di un documento della Giunta esecutiva del MpV, nel quale si ammonivano gli associati affinché evitassero di intrattenere rapporti con Verità e Vita.
Martedì scorso l’auspicato incontro si è finalmente svolto, in un clima franco e cordiale. La delegazione del MpV era composta, oltre che dal Presidente Casini, dal vicepresidente Giuseppe Anzani e da Piero Pirovano. Per Verità e Vita hanno partecipato, oltre a Palmaro, i due vicepresidenti Marisa Orecchia e Mario Paolo Rocchi.
I presidenti hanno convenuto circa il fatto che il Comitato Verità e Vita e il Movimento per la Vita sono due associazioni distinte e autonome, che agiscono in maniera trasparente attraverso i rispettivi organi statutari.
Le due delegazioni hanno constatato che permangono importanti differenze di posizione tra le associazioni: se comune è lo scopo della difesa di ogni vita umana dal concepimento alla morte naturale, diversi sono i giudizi di merito, ad esempio intorno agli argomenti e all’insistenza con cui contestare pubblicamente e continuativamente la legge 194; intorno alla legge 40/2004 e alla fecondazione artificiale omologa; intorno alla legalizzazione del testamento biologico.
Inoltre, le due associazioni esprimono differenti stili e diverse strategie di comunicazione e di azione. D’altra parte, tutti i presenti hanno convenuto sulla necessità di tenere sempre distinte le critiche, anche aspre, in merito a iniziative e dichiarazioni, dalla contestazione offensiva nei confronti delle persone. Verità e Vita ha ricordato che – come già scritto in altro comunicato stampa – non è tra i suoi scopi alimentare ostilità nei confronti del MpV, ma semplicemente proclamare la verità sulle questioni che ineriscono la difesa della vita.
Per tutte queste ragioni, Verità e Vita si dichiara disponibile a collaborare in futuro con il Movimento per la Vita, con riferimento a quei progetti che dovessero risultare coerenti con le posizioni del Comitato.
Durante l’incontro, Verità e Vita ha confermato di non avere orchestrato la recentissima campagna di stampa, dedicata al MpV, nella quale sono stati espressi giudizi critici sull’associazione e sulla persona del suo Presidente Carlo Casini. Proprio perché assunte in maniera autonoma, tali iniziative non sono in alcun modo controllabili da Verità e Vita, che non può far altro che constatarne l’esistenza.

Circa l'autore